1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Fondazione Bevilacqua La Masa

Contenuto della pagina

Felicita Bevilacqua La Masa: una donna, un'istituzione, una città

 
 
 

L' Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa rende omaggio alla sua fondatrice, la duchessa Felicita Bevilacqua La Masa attraverso una Giornata di Studi dal titolo
"Felicita Bevilacqua La Masa: una donna, un'istituzione, una città"
Si intende riflettere sulla figura e sull'opera di questa donna che, a tutt'oggi, non è stata ancora sufficientemente compresa nello spessore e nella modernità del suo operato.
Dal 1898, anno in cui Felicita volle lasciare nel testamento il suo palazzo sul Canal Grande "a profitto specie di giovani artisti ai quali è spesso interdetto l'ingresso nelle grandi mostre", l'istituzione ha cercato di rispettare il lascito testamentario da cui nacque, dando ospitalità a giovani artisti negli studi a loro destinati, dando visibilità alle giovani generazioni attraverso l'appuntamento annuale della "Collettiva"; cercando di essere un fulcro della vitalità artistica veneziana e italiana. Se molto è stato fatto, molto resta incompiuto: se all'inizio del Novecento l'allora "Opera Bevilacqua La Masa" ha ospitato artisti come Umberto Boccioni, Gino Rossi, Arturo Martini, Emilio Vedova, ci sono stati decenni di crisi e una progressiva contrazione della sua possibilità di agire in modo incisivo.
La giornata di studi intende quindi proporsi come un' indagine sulla vita e sull'opera della duchessa alla luce delle ultime ricerche storiche, ma anche in quanto occasione di riflessione e dibattito sul ruolo dell'istituzione da lei voluta. Tra mille trasformazioni, cambiamenti di sede e altre traversie, oggi come ai tempi dei Futuristi, essa può infatti ancora rappresentare a Venezia il luogo per eccellenza votato alle ricerche più giovani e sperimentali. Volutamente sono stati chiamati a intervenire, quindi, oltre a storici dell'arte e biografi, anche i tre ultimi presidenti dell'Istituzione.
Gli interventi procederanno a ritroso, prendendo in considerazione gli ultimi anni di vita della Fondazione, passando poi attraverso un excursus sui protagonisti della sua storia, fino ad arrivare alla figura vera e propria di Felicita, sia come donna del suo tempo che nella veste, quasi inedita di letterata.
L'incontro avrà luogo presso la Galleria di Piazza San Marco e avrà seguito con la pubblicazione degli atti, prevista per il 2005.

Programma della Giornata di Studi
"Felicita Bevilacqua La Masa: una donna, un'istituzione, una città"

22 ottobre ore 10 - 18 Galleria Bevilacqua La Masa S. Marco 71/c Venezia
Coordinamento Dora De Diana, Coordinatore generale Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia


10.00 Saluti Elisabetta Meneghel, Direttore Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia

10,30 La Bevilacqua La Masa Oggi
Giandomenico Romanelli, Direttore Musei Civici, Venezia
Contesti d'arte e di storia
Chiara Bertola, Ex Presidente Fondazione Bevilacqua La Masa, curatrice Fondazione Querini Stampalia, Venezia
Luca Massimo Barbero, Ex Presidente Fondazione Bevilacqua La Masa, curatore Peggy Guggenheim Collection, Venezia
Un passato così remoto: ciò che non è accaduto dagli anni Ottanta
Angela Vettese, Presidente Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia
Storia di un testamento tradito

13,00 - 14,00 pausa pranzo

14.00 L'eredità storica della Bevilacqua La Masa
Enzo Di Martino, Giornalista e storico dell'arte, Venezia
Giuseppina Dal Canton, Storica dell'arte contemporanea, Università Ca' Foscari, Venezia
Aperture internazionali nell'arte dei capesarini
Flavia Scotton, Responsabile Ca' Pesaro Galleria Internazionale d'arte moderna , Venezia
"...una benemerita donna ha voluto mettere riparo"
Elena Sodini, Storica, Università di Verona
La Venezia di Felicita Bevilacqua La Masa
Gianni Moro, Storico, Bevilacqua (VR)
Due racconti storici di Felicita Bevilacqua La Masa

16,30 Conclusioni
Tiziana Agostini, Storica, presidente della VI Commissione Consiliare, Venezia