1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Fondazione Bevilacqua La Masa

Contenuto della pagina

A ballad of a flooded museum

 
 
 

Palazzetto Tito
26.08.10> 10.10.10


a cura di Paola Nicolin

La Fondazione Bevilacqua La Masa è lieta di annunciare la mostra A Ballad of the Flooded Museum, personale degli artisti italiani Hilario Isola e Matteo Norzi, a cura di Paola Nicolin, che aprirà al pubblico il 27 agosto 2010, nei giorni d'inaugurazione della 12 Mostra lnternazionale di Architettura di Venezia.
La mostra, ospitata nelle sale di Palazzetto Tito, è una riflessione sull'acqua come
elemento contraddittorio, che sostiene e insieme trascina, che preserva e distrugge, che ricorda e sommerge per sempre, cambiando radicalmente la percezione dello spazio, della luce e dei corpi. Il progetto nasce da una ricerca intrapresa da poco più di un anno dal duo artistico, ispirata a Jacques Cousteau e legata in particolare ad alcuni esperimenti dedicati all'insediamento abitativo sui fondali marini al largo del Sudan, realizzati dal grande oceanografo francese nei primi anni Sessanta. La natura dell'esperienza di Cousteau e la modalità attraverso la quale gli artisti se ne sono appropriati diventa lo spunto da cui partire per ragionare sul concetto stesso di profondità e di abisso, in senso fisico e psicologico. Accanto alla raccolta di materiale e documenti legati alla storia, gli artisti hanno proceduto alla loro re-interpretazione e re-attivazione, che si sviluppa in diverse direzioni (fotografia, disegni, video e installazioni scultoree), in un progressivo e costante salto di scala.
La mostra vuole dunque suggerire all'interno degli spazi domestici di Palazzetto Tito una possibile e poetica rappresentazione della relazione tra mondo sommerso e terra ferma, invitando a riflettere sulla percezione effimera dello spazio, sull'acqua come display, sulla relazione tra fiction e realtà e sulla natura stessa dell'opera d'arte nella sua messa in scena al museo. In questo modo gli artisti rivelano l'interesse per la relazione tra contesto e contenuto, tra spazio dell'esposizione, opera e spettatore.
Particolare significato assume infatti il luogo espositivo, ovvero un palazzetto che sorge dall'acqua e che dall'acqua è spesso sommerso, come solo a Venezia può accadere.


Hilario Isola e Matteo Norzi (entrambi Torino, 1976) collaborano dal 2003, portando avanti una ricerca artistica che parte da studi e interessi di storia dell'arte, museologia, e architettura. Il duo ha esibito internazionalmente in spazi pubblici e privati come David Roberts Art Foundation, Londra; Art in General, NY; Smack Mellon, NY; Sculpture Center, NY; Artists Space, NY; China National Academy, Pechino; HDLU, Zagabria; Valentina Bonorno Arte Conternporanea, Roma; Fondazione Spinola Banna per l'Arte, Torino. Il loro lavoro e stato oggetto di recensioni ed articoli in diverse riviste, tra le altre, Artforum, Flash Art, C Magazine, Above Magazine, Abitare. Visiting Artists presso NYU New York University, nel biennio 2008 /2009 sono stati Artists in Residence presso Lower Manhattan Cultural Council di New York e Headlands Center for the Arts di San Francisco. Isola e Norzi vivono e lavorano a New York.

 
 
 
 
 
una persona davanti al vetro di un grande acquario che ha un rettangolo sporco di alghe


Hilario Isola e Matteo Norzi
Grande Vetro
2010
Veduta dell'installazione del 'dipinto' astratto, ottenuto dalnaturale sedimento delle alghe lungo il vetro dell'Acquario di New Yorka Coney Island.

 
la sagoma di un cavalletto disegnata su un muro a rilievo


Hilario Isola e Matteo Norzi
Relics (tripod)
2010acquerello su spugna compressa, 78 x 78 cmCourtesy gli artisti

 
struttura geometrica formata da listelli sottili immersa nella vasca di un grande acquario


Hilario Isola e Matteo Norzi
Platonic Aquarium
2010
scultura in plexiglass e spugna marina, 120 x 120 x 120 cmvista dell' installazione subacquea, Acquario di NY a Coney Island Courtesy degli artisti

 
tre acquari uno dentro l'altro appoggiati su una cassa di legno


Hilario Isola e Matteo Norzi
{acqua salata [acqua dolce (acqua distillata) acqua dolce] acqua salata}
2010mixed media, 80 x 80 x 120 cmCourtesy gli artisti

 
un sub nella vasca di un grande acquario con una bolla d'aria


Hilario Isola e Matteo Norzi
Bated Breath
2010
stampa lamda, 78 x 78 cminstallazione subacquea fatta di aria, Acquario di NY a Coney Island Courtesy degli artisti